LO SPORT TRA GENITORI E FIGLI

Apriamo una parentesi importante, che vede molti genitori impreparati: e se le nuove tecnologie fossero degli alleati? Perché non sfruttare app, o videogiochi, in cui i ragazzi sono maestri, applicandoli allo sport? Ad esempio contare i chilometri percorsi di corsa, o le calorie spese e i battiti cardiaci, può aprire un dialogo tra le due parti, se siamo capaci di farci prendere per mano dai ragazzi. Loro ne hanno grande dimestichezza. E che soddisfazione per un ragazzo, che ci insegna, invertire i ruoli. Lo sport può aiutare il rapporto tra genitori e figli adolescenti? Senz’altro. Condividere del tempo insieme, dedicandosi a un’attività fisica, permette il 24, rinsalda i legami, crea complicità. Uscire dal quotidiano permette un nuovo spazio di osservazione reciproca, allentando le tensioni e i rancori. I figli hanno bisogno di modelli “sani” e vedere i propri genitori impegnati in uno sport consente ai ragazzi di avere punti di riferimento e valori positivi, puliti. In questo modo il genitore può diventare un modello che si stima e rispetta.

Commenti