Biagio Antonacci

di Prisca Civitenga

Montaggio: Gianluca Olivieri

 “La nostra vita è contornata da manie, vivamo attraverso le nostre manie e le nostre abitudini, poi arrivano le dediche con le quali mi apro agli altri, trasformo le manie in musica”, così Biagio Antonacci spiega il titolo del suo nuovo album “Dediche e Manie”, 13 brani che parlano di amore, di vita, delle difficoltà della vita, filo rosso che unisce tutto il coraggio. Le sonorità spaziano dal cantautorato al pop, dal funky al soul all’edm. Attraverso la collaborazione con Mario Incudine esplora il cunto siciliano, con la partecipazione di Laioung, invece, la trap. Si definisce uno degli ultimi romantici Antonacci, per lui l’amore è vita, passione e sofferenza, ma non canta canzoni d’amore, ci tiene a precisare, in realtà le sue sono canzoni cattivissime sull’amore, ci racconta nell’intervista di Prisca Civitenga, e svela alcuni aneddoti sui brani e sul tour che lo porterà a Roma il 25 maggio.


 

 

 

Commenti